ANTONIO MEROLA

Laboratorio di Ritmo con Segni

 

Ritmo con Segni è una nuova forma di suonare le percussioni, basata sull’improvvisazione di gruppo dove, mediante un linguaggio di circa 80 segni realizzati con le mani ed il corpo, un direttore riesce a coordinare il flusso dell’improvvisazione convertendo la somma delle idee individuali in una vera composizione collettiva. Questo metodo è stato codificato da Santiago Vazquez (musicista e compositore argentino) nel suo "manual de Ritmo y Percusiòn con Señas".

Una delle novità e delle ricchezze di questo metodo consiste nell’essere una forma adatta per far suonare, con buoni risultati musicali, sia una orchestra di livello iniziale, permettendo a chi suona anche da poco di comporre musica e di suonare assieme ad altre persone, sia per musicisti di livello avanzato. Utilizzare questo metodo può permettere a musicisti di livello molto diverso di suonare nella stessa ensemble, apportando la propria esperienza e sentirsi parte del tutto musicale.

Percussionisti esperti possono trarre da questa esperienza molti spunti su come insegnare il ritmo ai più piccoli e su come condurre gruppi di percussione in modo intuitivo e semplice.

Si approfondiscono nel laboratorio concetti che ogni percussionista dovrebbe avere nel proprio bagaglio di conoscenze come l'eterofonia fra più strumenti, l'uso della clave nell'improvvisazione, i diversi linguaggi dei diversi strumenti rispetto alla psicoacustica, gli elementi da bilanciare all'interno di un ritmo al fine di avere un groove efficace (clave/pulsazione, battere/levare, poca attività/molta attività, ...), ecc.